Passeggiando nel “Giardino dei Finzi-Contini”

Passeggiando nel “Giardino dei Finzi-Contini”

Il celebre libro di Giorgio Bassani intitolato “Il giardino dei Finzi-Contini” ha reso noto al mondo la vitalità della Ferrara ebraica dei primi anni del Novecento. A quel tempo gli Ebrei costituivano l’élite colta della città, ma poco più di vent’anni si trovarono a dover subire le tragiche conseguenze dovute alle leggi razziali e all’occupazione tedesca in Italia.

Per ricordare questa plurisecolare presenza, la città ha scelto nel 2010 di organizzare un evento annuale, chiamato “Festa del Libro Ebraico in Italia”, che si tiene fra Aprile e Maggio. L’evento ha riscosso un buon successo e si è ingrandito negli anni, attirando sempre più curiosi ed esperti di Ebraismo.

L’itinerario si snoda fra le vie del suggestivo centro storico dominato dall’imponente castello estense trecentesco, soffermandosi nei luoghi che testimoniano la presenza di una comunità ebraica nella città. Immancabile è la visita al “Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah” istituito nel 2003 da Ministero per i Beni e le attività Culturali, il Comune di Ferrara, il CDEC (Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea) e l’UCEI (Unione delle Comunità Ebraiche Italiane). 


Torna indietro